Sarah, ambasciatrice shabby chic

fotografia di proprietà di Sarah Tognetti
I fiori e le erbe che crescono in giardino sono perfetti per decorare la casa

Una bellissima casa in collina, una splendida famiglia e un’inesauribile energia creativa: Sarah Tognetti è una genovese adottiva e un’autorità nel mondo dell’interior design. La sua specialità è lo stile shabby chic, che padroneggia in modo sorprendente. Il suo blog, www.shabbychicinteriors.it è un punto di riferimento per chi ama questo stile e i suoi corsi sono sempre affollatissimi. Noi l’abbiamo intervistata.

fotografia di proprietà di Sarah Tognetti
Articoli su riviste, corsi, restauri, ricerche: quello di Sarah è un lavoro molto vario


Il tuo lavoro è molto richiesto, tieni corsi in tutta Italia, scrivi su riviste prestigiose e viaggi. Come sei diventata una guru dello shabby chic?

«Il mio è un lavoro poliedrico: ci sono periodi che non mi stacco dal computer per giorni e giorni, altri che viaggio per raggiungere le città in cui tengo i miei corsi di tecnica shabby, altri periodi ancora che mi vedono impegnata in attività come consulenze d’arredo o restauri di mobili per privati e aziende. Insomma: non mi annoio mai. È un lavoro che mi sono cucita addosso piano piano nel tempo. Da quando ho aperto il blog (gennaio 2008), le cose sono arrivate da sé e, se devo essere sincera, inizialmente non avevo programmato nulla a tavolino. La grande visibilità mi ha portato subito ad avere molti contatti, la passione per la casa e per l’arredamento ha fatto il resto.»

fotografia di proprietà di Sarah Tognetti
I corsi di Sarah iniziano sempre con un buffet di dolci per rompere il ghiaccio

Organizzi corsi ed eventi anche a Genova? Com’è il tuo rapporto con la città?

«Sì da quando ho cominciato a tenere corsi di decorazione del mobile, Genova è stata la prima città che mi ha visto nascere in quel campo. È facilmente raggiungibile da quasi tutto il nord Italia e spesso le persone che si iscrivono ai miei corsi ne approfittano per allungare la loro permanenza e visitare la città. Pensa che ho avuto degli iscritti che in giornata sono arrivati dalla Sardegna e perfino da Tripoli, incredibile! Abito nel verde, sulle prime colline che circondano Genova, ma amo girovagare come una turista tra i vicoli del centro storico con macchina fotografica alla mano e naso puntato in su. Penso che sia magica questa città.»

fotografia di proprietà di Sarah Tognetti
La casa genovese di Sarah

E i genovesi come sono?

«Genova mi ha accolto quando nel lontano ’96 mi sono trasferita dal mio paese natio in Emilia Romagna. Non è stato facile ambientarsi anche perché all’epoca ero una sedicenne arrabbiata con la famiglia, che mi aveva strappata dalle mie radici. E poi la differenza tra il popolo emiliano e quello ligure è eclatante. C’è voluto un po’ di tempo ma adesso posso dire di sentirmi per metà emiliana e per metà genovese.
È vero che il genovese è considerato un po’ burbero e guardingo, ma quando comincia a fidarsi di te e ad aprirti il proprio cuore, non ti lascia più. Amo i genovesi, talmente tanto da essermi innamorata di uno di loro.»

fotografia di proprietà di Sarah Tognetti


A proposito di stile: quali sono i tuoi negozi preferiti a Genova?

«Genova è una città meravigliosa sotto questo aspetto, ci sono un sacco di negozietti sparsi tra i suoi vicoli e qualsiasi cosa si cerchi la si trova sempre. Inoltre è piena di mercatini dell’antiquariato (sia quelli fissi che quelli ambulanti che si trovano nelle piazze delle cittadine) dove faccio sempre degli ottimi affari.»

«Amo le Tele della Casana  in via Macelli di Soziglia dove posso trovare splendide stoffe, e quel particolare negozio d’antiquario che si trova in via xxv Aprile: ha degli arredi favolosi. E poi c’è Bagnara, in via Roma (situato in un palazzo storico meraviglioso, vale una vista anche solo per questo), e Guarnimobili in via san Lorenzo, dove compro i pomelli e le maniglie di tutti i mobili che restauro.
Ci sono altri negozietti di cui non ricordo il nome, ma che consiglio vivamente di visitare. Come quel negozio dalle vetrine rosse che si trova all’angolo di Via di Scurreria o la merceria fornitissima di Piazza Soziglia. Beh starei qua a parlare delle ore di posticini da visitare, ma Genova è bella anche perché è una piacevole scoperta, sempre.»

Tutte le foto sono di proprietà di Sarah Tognetti
Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...